Concorso di poesia

Concorso Nazionale di Poesia
AIDO e Avis Comunale Foligno

LA STORIA

Il Concorso, sorto nel 1995, è giunto alla sua XXI edizione, riscuotendo un sempre maggior successo di critica e di partecipazione. È nato da un’idea di Oliviero Martelli, a lungo dializzato e allora Presidente dell’AIDO cittadina, una vita spesa per rendere più umane le strutture sanitarie; egli, con il Concorso, mirava a promuovere la cultura della donazione, in particolare degli organi e del sangue. Egli inoltre intendeva far conoscere Foligno come città ospitale, operosa ed attiva nel campo della solidarietà, ricca di associazioni di volontariato quali l’AIDO e l’AVIS. Nell’odierna società, stretta da anni da una grave crisi economica e di valori, si intende con la presente edizione invitare tutti a ricercare nella solidarietà le motivazioni per “SCOPRIRE LA GIOIA”.

Primo classificato

LA DANZA DELLE NOTE

Dovunque tu andrai qualunque sarà la tua strada resta te stesso, sii semplice e vero. Migra lontano coi sogni ma torna sempre alla casa del cuore, fa’ di ogni giorno un colore e di ogni nota una canzone, soltanto tu puoi conoscere i passi e i movimenti di questa danza. Lasciati andare, cerca un senso al cammino, sino a trovare un percorso o un rifugio, dona uno sguardo, una carezza, un gesto simboli puri e concreti, ma ricchi e profondi. Lambisci la vita dell’anima col tuo incedere lento tra la spuma e le onde, solamente il vuoto della solitudine si annega in un mare di speranza. Fantastica un mondo diverso, un vento al contrario miraggio perfetto: perché per essere felici a volte basta niente. Relitto sarai tra frammenti urticanti e pezzi di vetro, dona allora al tuo corpo stremato la sua dignità. Respira il mistero invisibile della vita e di ciò che contiene, minuetto su un carillon di cristallo, scatola magica favola da raccontare con meraviglia e stupore, solfeggio appena accennato che rende artista ogni uomo. Lascia che il suo fascino sia la tua ombra, sinuosa, morbida, lieve dolcemente densa di suoni e d’amore. Rita Boccacci - Foligno (PG) ------------------------------------------------------------------------------------------------------- - Secondo classificato Sezione ADULTI VERSO ORIZZONTI D'AMORE E D'ARMONIA Non abbatterti se la gioia un lampo ha portato con sé nei cieli o se le tue mani vacillano nel buio. Facile dire che un soffio ha spazzato i glicini che germogliano nell’anima e che i dardi della vita hanno trafitto il tuo esistere. Non farti travolgere dal turbinio dei momenti e dal trascorrere veloce della felicità che come un pesco impazzito di rosa rovescia i suoi fiori sulla terra madida di brume. Indirizza le tue forze laddove la nave del tuo ingegno viaggia solitaria verso lidi ignoti e senza meta. La sorpresa coglierà l’attimo e accenderà tra i roseti del tuo giardino fiaccole d’immenso e serenità di plenilunio. Ascolta la parola nascosta tra gli anemoni e procedi con passo di gazzella lungo i sentieri che conducono verso orizzonti d’amore e d’armonia. Elena Bartone - Torre di Ruggiero (CZ)